Racconto in technicolor di un weekend in montagna in Trentino Alto Adige

Storia cromatica di un weekend in montagna in Trentino Alto Adige. Perché che il colore prevalente sia il verde è noto, ma che a Merano trovi le palme no.

Metti che L. e il nostro amico M. decidono di andare a 3.757 metri d’altezza sulla Zufallspitze, e io e la nostra amica A. (che è anche la ragazza di M.) proprio non siamo le tipe da scalata.

sentiero per la zufallspitze

Metti che abbiamo la fortuna e il piacere di essere i coccolatissimi ospiti di E. e L. (i genitori di M.), che abitano in Val di Sole e, ogni volta che torniamo a trovarli, ci accolgono cosi:

crostata con marmellata di sorle

Che si fa? Si organizza un weekend in montagna in Trentino Alto Adige!

Itinerario e qualche precisazione

Mentre le nostre dolci metà non vedevano l’ora di indossare ramponi e impugnare picozze, noi abbiamo optato per soluzioni decisamente più comode. Non abbiamo proprio trascorso un weekend in montagna in Trentino Alto Adige: siamo andate in macchina dal Trentino all’Alto Adige, verso Bolzano e Merano, siamo tornate indietro, e siamo salite a 3.000 metri – quindi in montagna – in funivia da Peio.

Per i dettagli ci sarà tempo e ci saranno altri post. Sentirete il mio battito iper-accelerato sulla funivia (soffro di vertigini 😛 ), vi descriverò i percorsi dei Giardini di Trauttmansdorff, ma adesso vi ho promesso un racconto cromatico, e non si può che iniziare così.

Colore #1: il Trentino Alto Adige è verde

C’è verde in città, come al parco in pieno centro a Bolzano che si snoda lungo le rive del Talvera:

parco cittadino bolzano sul talvera

C’è verde fuori città, grazie alle vigne che si stendono a perdita d’occhio intorno a Merano:

vigne trauttmansdorff

C’è verde in montagna, almeno fino a una certa quota (qui eravamo in viaggio in funivia verso  i 2.000 metri)

vista dalla peio 3000

Ma c’è anche il verde totalmente inaspettato: le palme, ai giardini di Trauttmansdorff di Merano:

palme trauttmansdorff

Colore #2: il Trentino Alto Adige è rosso

C’è il rosso dello speck, e non serve aggiungere altro:

bolzano speck

Ma è rosso anche il carpaccio di cervo del Franziskanerstuben di Bolzano

carpaccio di daino franziskanerstaube bolzano

E, giusto per non essere monotematici, c’è il rosso delle case che all’improvviso spezzano la monotonia dei portici di Laubengasse a Bolzano

laubengasse bolzano

Colore #3: il Trentino Alto Adige è marrone

Marrone come il legno dei tetti delle case storiche (e non solo di quelle)

casa tipica della val di sole

o quello impiegato per segnalare i sentieri di montagna

indicazione sentiero peio 3000

E il marrone delle montagne, lì dove il verde non arriva più, come a 3.000 metri

peio 3000 in cima

Colore #4: il Trentino Alto Adige è blu

Il cielo del Trentino Alto Adige è blu, fra le viuzze del centro di Bolzano

bolzano centro

Così come sopra le montagne (e già non mi ricordo più se queste in lontananza fossero Dolomiti, Adamello, Ortles-Cevedale… mi uccideranno 🙂 )

dolomiti e adamello da peio 3000

Colore #5: il Trentino Alto Adige è bianco

Sono bianche le case

case centro bolzano

Sono bianchissime le nuvole

cielo in trentino

È ancora più bianca la neve, quindi non dimenticate gli occhiali da sole

neve sul vioz peio 3000

Colore #6: il Trentino Alto Adige è giallo

Giallo come le ruote degli ingranaggi della funivia di Peio 3000

ingranaggi funivia peio 3000

Come le orchidee della serra ai giardini di Trauttmansdorff

orchidee giardini trauttmansdorff

Come gli ombrelloni del rifugio Scoiattolo, che metterebbero di buonumore chiunque al primo sguardo

rifugio lo scoiattolo funivia peio 3000

E come la birra Forst al Braugarten di Lagundo, accompagnamento ideale di un weekend perfetto

birra forst braugarten merano